May 27, 2022

La star di Better Call Saul 6, Rhea Seehorn, Kim Wexler, spiega come lo show cambierà alcune storyline della serie originale Breaking Bad.

La star di Better Call Saul, Rhea Seehorn, spiega come la sesta stagione cambierà il modo in cui i fan adesso vedono Breaking Bad. Better Call Saul è il prequel della serie di successo della AMC Breaking Bad, che è andata in onda per cinque stagioni dal 2008 al 2013. Lo spinoff con Bob Odenkirk è ambientato circa 6 anni prima che Walter e Jesse inizino a cucinare metanfetamine insieme nel deserto del New Mexico. Seehorn ha interpretato Kim Wexler, l’interesse amoroso di Jimmy McGill (Saul Goodman), per le prime cinque stagioni di Better Call Saul.

Better Call Saul è stato pieno di Easter eggs e crossover di Breaking Bad, come il ritorno di personaggi come Mike Ehrmantraut e Gus Fring. Ogni stagione inizia sempre continuando la storyline post-Breaking Bad di Saul, con il personaggio che si nasconde come manager di un Cinnabon di nome Gene.

Con la serie che si avvicina sempre di più all’inizio di Breaking Bad, ci si aspetta che la stagione 6 abbia molti più Easter eggs. La AMC ha annunciato ufficialmente che Bryan Cranston e Aaron Paul riprenderanno i loro ruoli di Walter White e Jesse Pinkman, il che ha risposto a una delle più grandi domande dei fan sulla prossima stagione.

LEGGI ANCHE-> Better Call Saul 6, confermato il ritorno di Walter White e Jesse Pinkman

Con l’avvicinarsi della sesta stagione, Seehorn ha raccontato a EW alcune curiosità riguardanti la prossima stagione e come si collega a Breaking Bad. L’attrice spiega che la stagione non si collega solo vedendo volti familiari, come Walt e Jesse, ma avrà un “effetto Rashomon” su specifiche storyline di Breaking Bad. Ecco cos’ha raccontato:

“Direi che non si tratta solo di volti e luoghi specifici. Si tratta anche di storyline di Breaking Bad, e di capire le parti periferiche di alcune di esse, e un po’ dell’effetto Rashomon di ciò che stava accadendo e quando”.

L’effetto Rashomon è essenzialmente quando gli stessi eventi sono visti riprodotti dal punto di vista di un’altra persona, il che significa che Better Call Saul potrebbe aver finalmente raggiunto Breaking Bad. Tuttavia, prima che lo show si metta in pari, diverse storyline di Better Call Saul devono essere risolte, la più grande delle quali è se Kim sopravvive o meno.

La quinta stagione di Better Call Saul si è conclusa con un cliffhanger dopo che Lalo Salamanca è sopravvissuto al colpo messo a segno da Gus Fring, mettendo in pericolo Gus, Mike, Nacho Varga, Kim e Jimmy. C’è una forte possibilità che Kim non sopravviva a Better Call Saul, dato che Breaking Bad non fa alcun riferimento al suo personaggio. Tuttavia, se sopravvive, questo potenziale buco di trama di Breaking Bad potrebbe essere facilmente spiegato da Saul che non parla di lei per tenere Kim al sicuro.

Better Call Saul sta vivendo una nuova ondata di popolarità, tutti stanno recuperando la stagione 5 su Netflix per arrivare pronti ai primi episodi della stagione 6 che debutteranno sulla piattaforma di streaming il 19 aprile. Lo show prequel è attualmente in tendenza nella top 10 di Netflix, e dato che Better Call Saul inizia a collegarsi sempre di più a Breaking Bad, è possibile che gli spettatori inizino a guardare (o a rivedere) la serie originale.

Better Call Saul è diventato più di un semplice spinoff di Breaking Bad, per ovvie ragioni, i collegamenti con Walt e Jesse sono sempre più attesi. Sulla base dei commenti della Seehorn, potrebbe valere la pena di aspettare fino a dopo la messa in onda della sesta stagione di Better Call Saul per capire come si uniranno le storyline di Breaking Bad.

Leave a Reply

Your email address will not be published.